Carabinieri, Rubavano il cosiddetto “Oro Rosso” - Orizzonti
     
 
  HOME Redazione Pubblicità Contatti   Sabato 14 Dicembre 2019  
 

Tutte le News
Cronaca
Politica
Economia
Cultura
Società
Sport
Eventi
Spettacolo
Tempo Libero
Coming Soon
I nostri editoriali
I nostri consigli
Le nostre interviste
Galleria Fotografica
Video
Links
Giornale
Rss
 
Le Città degli Erei
Piazza Armerina
 
News

Carabinieri, Rubavano il cosiddetto “Oro Rosso”

Enna, 14/02/2014 -

Brillante risultato, quello conseguito nella nottata odierna dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Enna nel corso dei diuturni servizi di prevenzione e di controllo del territorio, segnatamente finalizzati al contrasto dei reati predatori.

Grazie a varie segnalazioni telefoniche pervenute verso mezzanotte sui numeri di pronto intervento 112 e 113 che segnalavano movimenti sospetti nelle Contrade Bubudello e Gerace, i Carabinieri unitamente ad una pattuglia della Polizia di Stato, sapientemente coordinate dalle rispettive Centrali Operative, si portavano tempestivamente sul posto riuscendo a bloccare con una manovra a tenaglia nr. 2 autovetture con a bordo nr. 5 persone che cercavano di darsi alla fuga.

Dai successivi accertamenti si appurava che i fermati, trovati in possesso di vari attrezzi atti allo scasso, avevano appena tentato di rubare mt. 1.200,00 circa di rame, tranciando in più punti nr. 7 campate della linea elettrica di proprietà dell’enel S.p.a. e non riuscendo nell’intento proprio per la tempestività delle Forze dell’Ordine.

Il danno, ancorché la refurtiva sia stata interamente recuperata, è comunque di ingente valore, obbligando i tecnici dell’enel ad un intervento particolarmente oneroso per il ripristino della rete elettrica.  

Portati in caserma, al termine delle procedure per l’identificazione, sono risultati essere tutti cittadini romeni (foto in allegato) residenti nelle Province di Agrigento e di Caltanissetta, di cui nr. 3 già con precedenti per reati specifici.

Le due autovetture utilizzate sono state sottoposte a fermo in quanto prive della prescritta copertura assicurativa ed i conducenti non avevano mai conseguito la patente di guida.

Tutti gli arrestati, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria (Dott. Fabio Scavone), sono stati trasferiti presso la Casa Circondariale di Enna.   

Il duro colpo inferto ai ladri del cosiddetto “oro rosso” rappresenta un’ulteriore dimostrazione dell’efficacia del “piano coordinato di controllo del territorio” predisposto sul territorio della Provincia di Enna ed attuato in stretta sinergia dalle pattuglie della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri.

 


visualizza la news stampabile in PDFVersione PDF stampabile Condividi questa news su FacebookCondividi su Facebook  Indietro

 

 

Links Utili
Orizzonti on Facebook
 
Orizzonti - Edizione online del periodico Orizzonti.
Testata giornalistica registrata con il n. 45 del 6 ottobre 1983 del Tribunale di Enna. Direttore Responsabile dott. Maurizio Prestifilippo

Via Roma 65 - 94015 Piazza Armerina - e-mail: info@orizzontierei.it