Ladruncolo perde scommessa coi Carabinieri - Orizzonti
     
 
  HOME Redazione Pubblicità Contatti   Sabato 16 Dicembre 2017  
 

Tutte le News
Cronaca
Politica
Economia
Cultura
Società
Sport
Eventi
Spettacolo
Tempo Libero
Coming Soon
I nostri editoriali
I nostri consigli
Le nostre interviste
Galleria Fotografica
Video
Links
Giornale
Rss
 
Le Città degli Erei
Piazza Armerina
 
News

Ladruncolo perde scommessa coi Carabinieri

Enna, 03/04/2014 -

Preso in flagranza di reato un ladro era penetrato in una sala giochi per sottrarre l'incasso. Processato per direttissima.


Un agente della Aliquota Radiomobile dei Carabinieri della Compagnia di Enna, mentre si recava in Caserma per prendere servizio, transitando su Corso Sicilia notava la presenza di un individuo che, sfruttando la presenza di macchine parcheggiate, si muoveva con fare sospetto, cercando di non farsi vedere dagli automobilisti di passaggio. Il militare decideva quindi di appostarsi per seguirne i movimenti avvisando la Centrale operativa del Comando provinciale per allertare le pattuglie sul territorio.

I sospetti si concretizzavano quando l’uomo, approfittando di un momento in cui non transitava nessuno, usciva dal nascondiglio con una scala pieghevole che, appoggiata sull’insegna esterna di un internet point, sala scommesse, gli consentiva di raggiungere la finestra del primo piano del negozio ed entrare.

Giunta sul posto la pattuglia Radiomobile, unitamente al collega che aveva seguito tutta la scena, intervenivano intimando al ladro di uscire. Questi non poteva fare altro che consegnarsi nelle mani dei Carabinieri.

Il ladro, poi identificato in P.P., di ventidue anni, residente a Calascibetta, già noto alle forze di polizia per piccoli precedenti penali veniva tratto in arresto per il reato di tentato furto aggravato e ristretto in camera di sicurezza in attesa del processo per direttissima essendo stato colto con le mani nel sacco.

I Carabinieri stanno indagando per capire se il soggetto si sia avvalso della collaborazione di qualche complice, giacché la finestra da cui ha avuto accesso ed una porta interna, erano state lasciate aperte e lo stesso non avesse con sé strumenti per l’effrazione.

La proprietaria del negozio, giunta successivamente sul posto, ha ringraziato i militari che con il loro intervento sono riusciti a sventare il furto dell’incasso giornaliero, ammontante a duemila euro.


visualizza la news stampabile in PDFVersione PDF stampabile Condividi questa news su FacebookCondividi su Facebook  Indietro

 

 

Links Utili
Orizzonti on Facebook
 
Orizzonti - Edizione online del periodico Orizzonti.
Testata giornalistica registrata con il n. 45 del 6 ottobre 1983 del Tribunale di Enna. Direttore Responsabile dott. Maurizio Prestifilippo

Via Roma 65 - 94015 Piazza Armerina - e-mail: info@orizzontierei.it