Ipab: I lavoratori continuano la lotta per la difesa del posto di lavoro e per le retribuzioni. - Orizzonti
     
 
  HOME Redazione Pubblicità Contatti   Sabato 14 Dicembre 2019  
 

Tutte le News
Cronaca
Politica
Economia
Cultura
Società
Sport
Eventi
Spettacolo
Tempo Libero
Coming Soon
I nostri editoriali
I nostri consigli
Le nostre interviste
Galleria Fotografica
Video
Links
Giornale
Rss
 
Le Città degli Erei
Piazza Armerina
 
News

Ipab: I lavoratori continuano la lotta per la difesa del posto di lavoro e per le retribuzioni.

Piazza Armerina, 11/02/2014 -

I lavoratori socioassistenziali continuano la lotta per la difesa del posto di lavoro e per le retribuzioni. Si susseguono gli incontri per cercare di salvare le sorti finanziarie della Casa di riposo – Ipab “San Giuseppe e San Giovanni di Rodi” i cui lavoratori hanno costituito un Comitato di lotta permanente da oltre tre settimane.

Per 15 giorni  i lavoratori avevano presidiato incessantemente gli uffici amministrativi dello stesso ente assistenziale dal quale vantano stipendi arretrati a partire dal 2008 per un ammontare di circa 2 milioni di euro.

Da venerdì della scorsa settimana il Comitato ha deciso di sospendere l’occupazione degli uffici amministrativi per studiare nuove forme di lotta. Il “Comitato di difesa e lotta dell’Ipab” formato dai dipendenti e sindacalisti: Assunta Amato, Salvatore Barbera, Luigi Bascetta, Giovanna Cosenza, Maria Di Bartolo e Tiziana Parlascino,  avevano chiesto ed ottenuto di essere invitati alla conferenza dei capigruppo consiliari di lunedì scorso per chiedere l’anticipazione di cassa, per potenziare il capitolo di spesa comunale di 50.000 euro e la convocazione diun Consiglio comunale specifico sulla questione IPAB.

La portavoce del Comitato, Giovanna Cosenza, così riferisce: “Lunedì abbiamo provato grande delusione e amarezza, alle parole non seguono i fatti, la conferenza dei capigruppo si è espressa negativamente, sostenendo che già si era svolto un consiglio specifico.

Vero è che il 9 ottobre scorso, il Consiglio aveva affrontato la questione Ipab,ma si era impegnato a realizzare a breve una conferenza di servizi.

Oggi ci chiediamo il perché del ritardo di 4 mesi.

La nuova seduta di Consiglio comunale, da noi richiesta, non sarà un incontro ripetitivo , ma dovrebbe vedere la presenza attiva di tutti gli interlocutori istituzionali”. Poi Giovanna Cosenza continua: “Venerdì scorso durante un incontro presso l’assessorato  alle politiche sociali del Comune di Piazza Armerina, l’assessore Mattia, si è assunto l’onere di aiutarci a realizzare una grande assemblea in tempi brevi a Piazza, che prevede la partecipazione di tutti i rappresentati  dei Comuni in cui è presente una Ipab.

All’incontro inviteremo il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, i due assessori regionali competenti alla famiglia e alla salute, Bonafede e Borsellino, per confrontarci e trovare una soluzione positivaall’intera vicenda”. La portavoce conclude: “Lunedì prossimo saremo dal prefetto e dopo avere relazionato sulla drammatica situazione finanziaria da noi vissuta, chiederemo affinché solleciti la presenza, alla prossima seduta del  Consiglio comunale da noi richiesta, dei rappresentanti degliassessorati regionali alla famiglia e alla salute, dell’Asp, dell’UVM (unità valutativa multidisciplinaredei bisogni sociosanitari), del Consiglio di amministrazione dell’IPAB e dei  deputati regionali piazzesi”.

Marta Furnari

visualizza la news stampabile in PDFVersione PDF stampabile Condividi questa news su FacebookCondividi su Facebook  Indietro

 

 

Links Utili
Orizzonti on Facebook
 
Orizzonti - Edizione online del periodico Orizzonti.
Testata giornalistica registrata con il n. 45 del 6 ottobre 1983 del Tribunale di Enna. Direttore Responsabile dott. Maurizio Prestifilippo

Via Roma 65 - 94015 Piazza Armerina - e-mail: info@orizzontierei.it