COMUNICATO STAMPA del settore edile Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil - Orizzonti
     
 
  HOME Redazione Pubblicità Contatti   Sabato 14 Dicembre 2019  
 

Tutte le News
Cronaca
Politica
Economia
Cultura
Società
Sport
Eventi
Spettacolo
Tempo Libero
Coming Soon
I nostri editoriali
I nostri consigli
Le nostre interviste
Galleria Fotografica
Video
Links
Giornale
Rss
 
Le Città degli Erei
Piazza Armerina
 
News

COMUNICATO STAMPA del settore edile Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil

enna, 19/02/2014 -

Le tre federazioni sindacali del settore edile Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil e le rispettive Confederazioni Cgil, Cisl e Uil, unite per il lavoro.

Parte da Enna la mobilitazione degli edili per denunciare la scarsa attenzione della politica alla crisi del settore che continua a registrare migliaia di persone disoccupate, la riduzione delle gare d’appalto e il fallimento di molte imprese e altre che rischiano di chiudere i battenti.

E’ necessario un rilancio in termini di interventi per far ripartire l’edilizia ormai in ginocchio sollecitando iniziative per sbloccare l’inerzia amministrativa e lo stallo degli investimenti.

Una collaborazione che vede fianco al fianco le tre sigle sindacali con l’obiettivo di rimarcare le tematiche occupazionali e di sviluppo partendo dall’attivazione di un tavolo di confronto con le istituzioni locali ed in particolare con la Prefettura per cercare di avviare un monitoraggio approfondito sullo stato dell’arte di alcune opere incompiute come la Nord Sud Santo Stefano di Camastra-Gela, la sp 4 panoramica, la strada provinciale Agira-Gagliano, il completamento della zona industriale del Dittaino e della diga Oliva, ecc. oltre agli interventi strutturali in termini di edilizia scolastica e quelli a lungo termine che riguardano la prevenzione del dissesto idrogeologico del territorio (i danni causati dagli ultimi eventi metereologici avversi mostrano un quadro di crescente emergenza per la provincia di Enna) e mettere in campo iniziative e progetti per salvaguardare il patrimonio di lavoratori e le esperienze imprenditoriali che continuano a rappresentare la forza del sistema produttivo ed economico ennese.

In questo momento delicato che sta attraversando il nostro paese occorrono, oggi più che mai, strategie comuni, interventi operativi tali da innovare e rilanciare il comparto delle costruzioni in tutto il territorio e dare così concrete soluzioni occupazionali alle migliaia di lavoratori colpiti dalla crisi.

Un impegno sinergico da parte delle tre sigle sindacali Cgil, Cisl e Uil e delle tre federazioni del comparto edile, Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil, che prevede la mobilitazione dei lavoratori edili per rivendicare occupazione e sviluppo e un miglioramento della condizione infrastrutturale nella provincia di Enna.

“Senza infrastrutture non può essere avviato un processo virtuoso per modernizzare il nostro territorio - sostengono, a voce unanime, i segretari generali di Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil, e delle Confederazioni Cgil, Cisl e Uil - per rilanciare sia i settori economico e produttivo ed anche il settore turistico e alberghiero occorrono finanziamenti per migliorare la viabilità primaria e secondaria del territorio”.

“Occorre altresì un rilancio delle infrastrutture ferroviarie - aggiungono segretari generali di Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil, e delle Confederazioni Cgil, Cisl e Uil - oltre ad accrescere la qualità dei collegamenti aeroportuali”.

Saranno diverse le manifestazioni provinciali unitarie previste per tutto il mese di marzo.

Le stesse organizzazioni sindacali lanciano un appello a tutte le forze sociali e datoriali a dare la loro adesione e collaborazione al fine di evitare il tracollo definitivo dell’economia e dello sviluppo della provincia di Enna creando una speranza reale ai lavoratori edili, alle loro famiglie, alle imprese sane e produttive e soprattutto ai giovani che vogliono crescere nel loro territorio senza il bisogno di dover emigrare.


visualizza la news stampabile in PDFVersione PDF stampabile Condividi questa news su FacebookCondividi su Facebook  Indietro

 

 

Links Utili
Orizzonti on Facebook
 
Orizzonti - Edizione online del periodico Orizzonti.
Testata giornalistica registrata con il n. 45 del 6 ottobre 1983 del Tribunale di Enna. Direttore Responsabile dott. Maurizio Prestifilippo

Via Roma 65 - 94015 Piazza Armerina - e-mail: info@orizzontierei.it