Il sorprendente porcino - Orizzonti
     
 
  HOME Redazione Pubblicità Contatti   Mercoledì 15 Agosto 2018  
 

Tutte le News
Cronaca
Politica
Economia
Cultura
Società
Sport
Eventi
Spettacolo
Tempo Libero
Coming Soon
I nostri editoriali
I nostri consigli
Le nostre interviste
Galleria Fotografica
Video
Links
Giornale
Rss
 
Le Città degli Erei
Piazza Armerina
 
News

Il sorprendente porcino

Piazza Armerina, 03/06/2011 -

La stagione particolarmente favorevole ha consentito un inatteso sviluppo del fungo Boletus edulis nel sottobosco di eucaliptus.

 

Grosse sorprese primaverili nei boschi piazzesi, nel campo micologico: ritrovati anche funghi porcini. Un esperto dell`associazione «Bresadola» di Piazza Armerina, il micologo prof. Filippo Cancarè, sostiene che la primavera di quest`anno, fresca e umida, si è rivelata adatta a sviluppare il micelio di molti funghi che normalmente si raccolgono in autunno:  «Sono stati osservati, per la prima volta, molti esemplari di Amanita Verna e diverse varietà di Helvella e di Morchella».  Un altro esponente dell`associazione micologica piazzese, Sebi Arena, ha raccolto alcuni funghi pregiati: magnifici e profumati esemplari di Boletus Edulis, di bella taglia, ritrovati in un habitat inusuale: i boschi di eucaliptus (una famigliola di funghi porcini è ritratta nella foto).

Gli abbiamo chiesto come mai i classici porcini, che normalmente si trovano sotto pini, castagni o roveri, abbiano mutato il loro comportamento. Sebi Arena ha risposto: «In verità il porcino è un fungo piuttosto ubiquitario, è vero che predilige un habitat di questo genere, ma si può associare anche ad altre essenze. Le cose strabilianti e inusitate sono due: il boletus edulis è il porcino autunnale, dunque nessuno si aspettava che fosse trovato in primavera. Viene sfatata una credenza presente anche in ambienti scientifici. Inoltre non mi aspettavo di trovarlo associato agli eucalipti; si sapeva - continua Arena -  di tentativi di micorrizzazione del micelio di boletus con questi alberi, cosa che è avvenuta in passato in Australia, ma non mi aspettavo che potesse accadere proprio da noi».

La dimostrazione di questa verità è giunta in questi giorni con la prova della germinazione di diversi esemplari di porcino, raccolti nel sottobosco di eucaliptus di Piazza. 

Della formazione degli appassionati di micologia si occupa l`Associazione Micologica «Bresaola» di Piazza Armerina, che, impegnando validi esperti, riunisce i soci, organizza corsi di apprendimento e di studio, sia con lezioni teoriche, sia con escursioni sul campo. In questo senso il prof. Filippo Cancarè osserva come a Piazza non manchi quasi nulla della flora micologica, sia che si tratti di funghi mangerecci, sia che si tratti di funghi tossici. Cancaré assicura che nei boschi di Bellia, in ogni stagione, prolifera una grandissima varietà di funghi. Il prof. Cancarè rivolge un appello al Corpo Forestale, che è deputato al controllo degli accessi nei boschi, affinché vigili sempre più sull`osservanza dei comportamenti e delle regole da parte degli appassionati, e non si mettano in pericolo la flora e la fauna del bosco.

 

Piero Cancarè


visualizza la news stampabile in PDFVersione PDF stampabile Condividi questa news su FacebookCondividi su Facebook  Indietro

 

 

Links Utili
Orizzonti on Facebook
 
Orizzonti - Edizione online del periodico Orizzonti.
Testata giornalistica registrata con il n. 45 del 6 ottobre 1983 del Tribunale di Enna. Direttore Responsabile dott. Maurizio Prestifilippo

Via Roma 65 - 94015 Piazza Armerina - e-mail: info@orizzontierei.it