Eran trecentomila, eran giovani e forti! - Orizzonti
     
 
  HOME Redazione Pubblicità Contatti   Martedì 19 Giugno 2018  
 

Tutte le News
Cronaca
Politica
Economia
Cultura
Società
Sport
Eventi
Spettacolo
Tempo Libero
Coming Soon
I nostri editoriali
I nostri consigli
Le nostre interviste
Galleria Fotografica
Video
Links
Giornale
Rss
 
Le Città degli Erei
Piazza Armerina
 
News

Eran trecentomila, eran giovani e forti!

Piazza Armerina, 30/03/2014 -

Trecentomila euro in tre anni a carico del Comune per ospitare a Piazza Armerina i rifugiati dell'Ostello del Borgo. Una interrogazione del gruppo consiliare Pd solleva inquietanti interrogativi sulla spesa mentre le finanze dell'Ente sono allo sfascio.  


Pubblichiamo per intero il testo di una interrogazione consiliare protocollata nei giorni scorsi dal gruppo consiliare del Pd. Il sindaco Miroddi dovrà quindi chiarire con quali stanziamenti sta provvedendo a cofinanziare il progetto di accoglienza degli extracomunitari rifugiati che sono ospitati presso l'Ostello del Borgo.

Se le informazioni contenute nell'interrogazione consiliare fossero esatte al nostro Comune lo scherzetto sarebbe costato ben trecentomila euro di cofinanziamento.


 

Al Sindaco  

Del Comune di Piazza Armerina

 

 

 

 

Oggetto: INTERROGAZIONE Decreto Ministeriale del 30 luglio 2013 Contributo per il finanziamento dei progetti finalizzati alla prestazione di servizi per laccoglienza dei richiedenti e dei titolari di protezione internazionale ed umanitaria, triennio 2014-2016.

 

I sottoscritti consiglieri comunali TERESA NEGLIA, TEODORO RIBILOTTA, CALOGERO CIMINO

 

 

 appartenenti al Gruppo Consiliare PARTITO DEMOCARTICO

 

 

 

 ai sensi dellart. 24 del vigente Regolamento per lo svolgimento delle sedute di consiglio comunale,

 

 

Premesso che

- l'Italia con la legge n. 189/2002 in materia di immigrazione ed asilo ha istituito il Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati (S.P.R.A.R) (art. 32 co. 1 sexies) ed ha creato, presso il Ministero dell'Interno, il Fondo Nazionale per le Politiche e i Servizi dell'Asilo, al quale possono accedere gli Enti Locali che prestano servizi finalizzati a l'accoglienza dei richiedenti asilo, rifugiati e titolari di protezione umanitaria (R.A.R.U.);

- sulla Gazzetta Ufficiale n. 207 del 4 settembre 2013 e' stato pubblicato il decreto del Ministero dell'Interno del 30 luglio 2013 per la presentazione delle domande di contributo per il Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell'asilo (FNPSA);

- il Fondo costituisce il finanziamento per la realizzazione di progetti di accoglienza da parte degli enti locali in seno al Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR) per il triennio 2014-2016;

- il Comune di Piazza Armerina ha manifestato il proprio interesse ad avere un ruolo di componente attivo all'interno del Sistema nazionale di Protezione Richiedenti Asilo e Rifugiati, partecipando alla procedura concorsuale indetta dal Ministero dell'Interno mediante la proposizione di un proprio progetto territoriale per l'organizzazione e gestione dei servizi per l'accoglienza dei richiedenti e dei titolati di protezione internazionale e umanitaria per n. 25 persone;

- il Comune di Piazza Armerina ha presentato richiesta di approvazione del progetto SPRAR per il triennio 2014-2016 ed è arrivato 86° su 367 progetti approvati dal Ministero dell'Interno individuando con procedura ad evidenza pubblica il soggetto attuatore nellAssociazione Don Bosco 2000;

- le risorse destinate alle attività progettuali sono stanziate in misura pari all'80% dal Fondo Nazionale per le Politiche ed i Servizi dell'Asilo, istituito presso il Ministero dell'Interno, e per il rimanente 20% dagli enti partner del progetto;

- il bando di gara prevede un cofinanziamento obbligatorio da parte dell'Ente Locale oltre che degli altri partner del progetto;

- che la graduatoria ex art. 9, comma 1 lettera C) D.M 30 luglio 2013 esplicita che tale cofinanziamento debba essere per l'anno 2014 pari ad 94.632,74; per l'anno 2015 pari ad 103.235,72; per l'anno 2016 pari ad 103.235,72

 

tanto premesso

 

chiedono quanto segue:

 

  1. Il Comune di Piazza Armerina ha cofinanziato il progetto? Se sì, con quali risorse finanziarie e/o  beni, servizi e personale si è inteso cofinanziare il progetto?

  2. Nel caso in cui lente abbia finanziato con prestazioni in natura, ed in particolare in risorse umane, quale personale intende distogliere dalle sue abituali funzioni e per quale monte orario? Con quali risorse si intende coprire leventuale carenza così creata?

  3. Nel caso in cui si sia prevista una compartecipazione finanziaria (come ad esempio richiesta alla macrovoce Spese per lintegrazione o a quella Spese per lassistenza dellallegato C del bando ministeriale) su quale capitolo di bilancio è stato fatto il relativo impegno di spesa?

  4. Esiste un atto deliberativo di giunta che a seguito dellindividuazione del soggetto attuatore -  impegna lEnte alla presentazione del progetto, alla stipula di una convenzione con il soggetto attuatore, ed alleventuale cofinanziamento?

  5. Tale atto deliberativo è stato regolarmente pubblicato allalbo pretorio come previsto dalla normativa in materia di trasparenza amministrativa?

  6. Nel caso in cui lEnte abbia cofinanziato interamente nella misura indicata in graduatoria, quali sono stati i criteri con cui si è stabilito di individuare come prioritario un intervento sullarea immigrazione a fronte delle evidenti difficoltà economiche talvolta di sopravvivenza in cui versa parte della popolazione armerina?

     

    Alla presente interrogazione, ai sensi dellart. 24 del Regolamento sul funzionamento del Consiglio Comunale vigente, si chiede risposta scritta e verbale alla prima seduta utile del Consiglio Comunale.

    Distinti saluti.

     

     


visualizza la news stampabile in PDFVersione PDF stampabile Condividi questa news su FacebookCondividi su Facebook  Indietro

 

 

Links Utili
Orizzonti on Facebook
 
Orizzonti - Edizione online del periodico Orizzonti.
Testata giornalistica registrata con il n. 45 del 6 ottobre 1983 del Tribunale di Enna. Direttore Responsabile dott. Maurizio Prestifilippo

Via Roma 65 - 94015 Piazza Armerina - e-mail: info@orizzontierei.it