Miroddi e il randagismo - Orizzonti
     
 
  HOME Redazione Pubblicità Contatti   Mercoledì 15 Agosto 2018  
 

Tutte le News
Cronaca
Politica
Economia
Cultura
Società
Sport
Eventi
Spettacolo
Tempo Libero
Coming Soon
I nostri editoriali
I nostri consigli
Le nostre interviste
Galleria Fotografica
Video
Links
Giornale
Rss
 
Le Città degli Erei
Piazza Armerina
 
News

Miroddi e il randagismo

Piazza Armerina, 25/02/2014 -

Comunicato stampa

Che fine ha fatto la  lotta al randagismo nella nostra città?
Già,  viene proprio da chiederselo, soprattutto adesso che tutto tace!  Ora che il fenomeno randagismo è nuovamente tornato a livelli d'allarme tutto tace e a questa amministrazione sembra non interessare non solo a che punto eravamo rimasti noi associazione con la precedente amministrazione Nigrelli ma nemmeno cosa si potrebbe ancora fare.

L'aumento dei randagi a Piazza Armerina nell'ultimo periodo non va sottovalutato poiché piu passa il tempo più aumenta il rischio di gettare al vento i risultati che avevamo raggiunto nella lotta al randagismo,  frutto di un impegno che della costanza e forza di volontà ha fatto il suo punto di forza. 

Occorre perciò riprendere il filo del discorso iniziato con l'amministrazione Nigrelli e garantire una continuità alle iniziative messe in capo in quel periodo.

Primo fra tutti il servizio di sterilizzazione che ci ha permesso di sterilizzare circa 150 randagi monitorando cosi il numero dei randagi ed incentivarne le adozioni.

È perciò necessario ripristinare questo importantissimo strumento, fondamentale nella lotta al randagismo ,perche ad oggi aumentano le segnalazioni di randagi e di cucciolate al seguito. 

Non ci sono scuse che tengono nemmeno quelle di carattere economico perchè il servizio non ha richiesto l'impiego di un grosso capitale tanto più che le sterilizzazioni sono state eseguite dall'Asp a costi zero per il Comune.

Il rischio e' quello di ricadere negli errori del passato,  sottovalutare il problema significa l'aumento esponenziale dei randagi in città e quindi il rischio di aggressioni e problemi di natura igienico sanitaria.

Pertanto il servizio va ripreso e come già proposto a suo tempo potenziato estendendolo anche ai cani padronali , dando così la possibilità a chi ha adottato un randagio di poterlo sterilizzare evitando l'abbandono di cucciolate indesiderate che finirebbero a carico dell'amministrazione.

Ci auguriamo dunque una risposta pronta e concreta da parte di questa amministrazione.

UNA ARMERINA

Il Presidente

Gianluca Messina


visualizza la news stampabile in PDFVersione PDF stampabile Condividi questa news su FacebookCondividi su Facebook  Indietro

 

 

Links Utili
Orizzonti on Facebook
 
Orizzonti - Edizione online del periodico Orizzonti.
Testata giornalistica registrata con il n. 45 del 6 ottobre 1983 del Tribunale di Enna. Direttore Responsabile dott. Maurizio Prestifilippo

Via Roma 65 - 94015 Piazza Armerina - e-mail: info@orizzontierei.it